Codice Etico

 

Sono tenuti all’osservazione del presente codice etico tutti coloro che hanno ottenuto il titolo di “docente abilitato all’insegnamento” in seguito al percorso formativo illustrato nel regolamento.

Il “Chiaveggente” è tenuto a:

• Operare nei limiti della sua competenza senza sconfinare in altre pratiche professionali. Nel caso in cui ritenesse opportuno integrare il suo lavoro con altri metodi egli dovrà indirizzare il consultante agli specialisti opportuni.
• Avere come obiettivo l’approfondimento del significato delle “Chiavette” (le carte allegate al libro) attraverso la costante osservazione di come quest’ultime interagiscono nella propria quotidianità.
• Impegnarsi a non fare un uso deterministico o intimidatorio della sua consulenza e a non condizionare la facoltà decisionale del consultante.
• Astenersi da forme pubblicitarie deteriori.

Egli può inoltre, a sua discrezione, promuovere e organizzare percorsi di preparazione alla Chiave, utilizzando il materiale didattico fornito durante il corso mediante il quale ha conseguito l’abilitazione alla lettura delle Chiavette.

Il mancato rispetto di queste norme da parte degli iscritti all’albo professionale privato comporterà la loro esclusione all’insegnamento della disciplina “La Chiave”

 

Il Tesoro dei Templari

La Pulizia dell’Aura e La Chiave quali metodi di intervento olistico per liberarci da traumi indotti che condizionano la nostra percezione della realtà. Spinto da un innato senso di Giustizia e di continua ricerca di una Verità interiore, vorrei diffondere alcune...

L’Elefante racconta …

“Cerco le risposte ma non le trovo o ce le ho già ma non le comprendo. Vorrei fidarmi ma non ci riesco. Sento qualcosa dentro di me più grande di quello che sono ma non capisco cos'è. Resto immobile quando non ho certezze... Vorrei qualcuno ad incoraggiarmi, che mi...

Storia tra Angeli e Demoni

  Luci e ombre si alternano nel destino di ciascuno di noi, dentro e fuori orientano i nostri passi. Il centro di Luce più luminoso lo trovi nell'ombra del proprio Essere, per questo per incontrarlo lo devi prima attraversare .. Il Sacro Gral è nascosto proprio lì...